Messaggio
Impianto RECOGEN per recupero di acido cloridrico da acque di decapaggio
Archivio Procedure V.I.A.
Inviato da Puccioni S.p.A.   
Martedì 29 Maggio 2012 13:34
Impianto RECOGEN per recupero di acido cloridrico da acque di decapaggio
Istanza di riesame del parere di V.I.A. n.1924 del 10 aprile 2012
Puccioni S.p.A.

Localizzazione del progetto

VASTO
CH
Nessuno
Vasto
9
54, 57, 59, 60, 73, 129, 139, 196, 398, 4041, 4043, 4064, 4066, 4072
Istruita, in attesa di esame CCR-VIA

Dati di pubblicazione progetto

2011-09-09 00:00:00
45 gg
Internet + Quotidiano
IL TEMPO
Estratto annuncio quotidiano
09/09/2011
09/09/2011

Definizione procedura

18/04/2011
RA/102955 del 11/05/2011
Punta Aderci
Punta Aderci - Punta della Penna
pt.7 lett.z.a) All.IV D.Lgs 152/2006 e smi

Responsabile Azienda Proponente

Puccioni
Mario
0873312225
mario.puccioni@puccioni.it

Estensore dello studio

Galeno Engineering Srl
Altro
D'Alessandro
Francesco
Chimici
1336
0859032500
f.dalessandro@galenoweb.it

Acquisizione in atti

24/05/2012
4258

Referenti del Dipartimento (Dirigente Ing. Longhi)

ing. Galeotti Erika

Atti di sospensione


Atti di chiusura

05/06/2012
n. 1976
FAVOREVOLE CON PRESCRIZIONI
1976-Puccioni

Allegati al progetto

Elaborati V.A.
Elaborati V.I.A.
Elaborati V.INC.A.
Integrazioni
PUCCIONI_IntegrazioniAutotutelaVia
file regione
Integrazioni V.I.A del 14-05-12
Ultimo aggiornamento Mercoledì 03 Ottobre 2012 15:46
 

Osservazioni 

 
#2 Palena 2012-06-04 18:00
Spett.le Direttore del Comitato Valutazione di Impatto Ambientale
C/o Direzione Affari della Presidenza, Politiche Legislative e Comunitarie,
Programmazione, Parchi, Territorio, Valutazioni Ambientali, Energia
Via L. Da Vinci 1
L’Aquila
Oggetto: CONSIDERAZIONI ED OSSERVAZIONI Procedimento “PUCCIONI” (Prot. N. 7717 del 15.09.2011 – comune di Vasto).
Perplessità iter procedimentale. Comunicazione approfondimento e richiesta intervento Organismi di verifica

Con Nota N. 4327/BN VIA del 28 maggio 2012 è stato convocato il CCR VIA che, come al solito, è chiamato a valutare, nella sola giornata del 5 giugno p.v,. ben 29 Procedimenti (15 nella mattinata e 14 nel pomeriggio) la cui singola valenza potenziale di Impatto ambientale prevedrebbe una adeguata discussione ed idoneo approfondimento.
Si rileva, a riguardo, che tra i diversi Procedimenti che la Direzione Regionale ha portato all’attenzione del Comitato figura quello della Ditta PUCCIONI di Vasto.
In particolare, va osservato da subito che mentre l’Oggetto della convocazione riporta “Rinnovo AIA Impianti fertilizzanti e impianto di recupero rifiuti pericolosi per la rigenerazione di acido cloridrico –Istanza di riesame”, quindi esclusivamente riconducibile ad un “Rinnovo…”, di fatto viene richiamato un finale di numero di protocollo (291107717), cioè 7717, relativo ad una istanza aziendale del 15/09/2011 e riguardante “Realizzazione di un Impianto di recupero di rifiuti pericolosi per la rigenerazione di acido cloridrico”, giusto richiamo di quanto in Oggetto riportato nel Giudizio n° 1924 del 10/04/2012 del CCR VIA.
Per mero richiamo si ricorda che per il Procedimento 7717, noto come RECOGEM, è stato espresso Parere non favorevole con motivazioni diverse (ved. Verbale seduta) e, come per tutti gli atti, è stato da ultimo evidenziato “Il presente atto è definitivo e nei confronti dello stesso è ammesso ricorso…”
Si trascura inoltre di sottolineare che nella pagina di descrizione delle procedure VIA presentate viene riportato che trattasi di una Istanza di Riesame presentata in data 24/05/2012:

“Oggetto dell'intervento: Impianto RECOGEN per recupero di acido cloridrico da acque di decapaggio
Descrizione del progetto:Istanza di riesame del parere di V.I.A. n.1924 del10 aprile 2012
Comune: VASTO
Provincia: CH
Stato della pratica: Istruita, in attesa di esame CCR-VIA”


Mentre, nella convocazione del CCR-VIA del 05/06 l’oggetto cambia e si assume quale rinnovo di una AIA esistente che sembra inglobare un’altra inesistente o che forse nasce a corpo-corollario. Ancora, anche questa ipotetica rinnovata-nuova AIA probabilmente non considera-valuta che nella stessa area dell’Insediamento PUCCIONI, in zona intimamente e funzionalmente connessa, è in istruttoria, con una Conferenza dei Servizi già tenuta, un Procedimento per la realizzazione di un Impianto di Cogenerazione (Biomasse solide ed olii) da 17,082kW.
Per quanto sopra evidenziato ed altre considerazioni che in questa fase si trascurano l'Associazione WWF Zona Frentana e Costa Teatina esprime forti perplessità in merito all’iter procedimentale. In tal senso, evidenziandosi con ogni ragionevole probabilità ancora carenze istruttorie e documentali, ritiene che il Comitato CCR-VIA, fatta salva la possibilità non condivisa di potersi ulteriormente determinare per RECOGEM, non può che eventualmente ribadire le decisioni già assunte.
Mentre, riguardo il rinnovo AIA, sembrano parimenti evidenziarsi corpose e preoccupanti carenze e, quindi, pare sensato richiedere una adeguata istruttoria.


La procedura, infine, potrebbe apparire anche alquanto anomala, se si considera che dalla data di pubblicazione dell’ODG del CCR-VIA, 28/05/2012, a quella della discussione intercorrono solo 7 giorni. Fatto che non ha permesso di approfondire il Procedimento e, quindi, si ritiene non rispettato il diritto di terzi a presentare osservazioni.

Lanciano, 5 giugno 2012
Ines Palena
Presidente WWF Zona Frentana e Costa Teatina
 
 
#1 celenza 2012-06-04 00:02
Associazione civica Porta Nuova – Vasto
via Osidia, 2 66054 Vasto (CH)
tel. 328.5517274




Spett.le Regione Abruzzo
Direzione Parchi, Territorio, Ambiente, Energia - Servizio Tutela, Valorizzazione del Paesaggio e Valutazione Ambientale

UFFICIO Valutazione Impatto Ambientale
Via Leonardo da Vinci (Palazzo Silone)
67100 L’Aquila (AQ)




Oggetto: Impianto RECOGEN per recupero di acido cloridrico da acque di decapaggio - Istanza di riesame del parere di V.I.A. n.1924 del 10 aprile 2012.
PROPONENTE: PUCCIONI S.P.A., Via Osca 89, 66054 Vasto (CH)




Trasmettiamo le nostre Osservazioni relative all’istanza di riesame del parere di V.I.A. n.1924 del 10 aprile 2012 in merito al progetto di realizzazione di un impianto per la rigenerazione di Acido Cloridrico a partire da acque di decapaggio costituite da rifiuti pericolosi (denominato Recogen) predisposto dalla PUCCIONI S.P.A., Via Osca 89, 66054 Vasto (CH).


Vasto, il 4 giugno 2012

Michele Celenza
Associazione civica Porta Nuova - Vasto














Il parere di V.I.A. espresso da codesto Comitato, il n. 1924 del 10 aprile 2012, cui l’istanza di riesame in oggetto si oppone, fa perno sulle seguenti quattro motivazioni:
1) “lo studio non analizza in maniera esaustiva tutti gli impatti ambientali non tenendo in debito conto le interconnessioni tra l’impianto di recupero in progetto e l’impianto esistente”;
2) “risultano contraddittorie dichiarazioni rispetto ai criteri localizzativi [...]”;
3) “il SIC e la Riserva Naturale risultano significativamente più prossime al sito di impianto rispetto a quanto dichiarato nello studio di incidenza e pertanto le ricadute in atmosfera non sono state correttamente valutate rispetto agli habitat presenti”;
4) “la relazione acustica non individua i recettori e pertanto non ne analizza gli impatti”.

Queste motivazioni, una per una, vengono analizzate nella suddetta istanza di riesame predisposta dalla Puccioni S.p.A. (ai paragrafi 2., 3., 4., e 5.). Non intendiamo qui entrare nel merito degli argomenti addotti dalla Ditta. Ci limitiamo a un rilievo procedurale.

Gli argomenti addotti a riguardo dei punti 1), 2) e 4) fanno costante ed essenziale riferimento (alle pagg. 4, 5, 6, 7, 8, 9, 11.) alla cd. nota integrativa richiesta il 21 novembre 2011 dalla Regione (prot. 9557/BN VIA), e presentata dalla Ditta stessa il successivo 27 dicembre (prot. 10797).
Il contenuto della nota integrativa non è stato reso noto. È innegabile tuttavia che le suddette integrazioni allo Studio di Impatto Ambientale, almeno per la Ditta in questione, siano estremamente significative, posto che su esse si fonda la sua istanza di riesame. Ma, se così fosse, sembra parimenti innegabile che esse verrebbero a rappresentare, a tutti gli effetti, “modifiche sostanziali e rilevanti per il pubblico”, con ogni conseguenza in ordine al necessario rispetto dei meccanismi di partecipazione previsti dalla legge. In particolare una nuova decorrenza dei termini, e la possibilità –per i portatori di interesse- di presentare le opportune controdeduzioni: “Entro il termine di sessanta giorni dalla pubblicazione del progetto [...] chiunque abbia interesse può prendere visione del progetto e del relativo studio ambientale, presentare proprie osservazioni, anche fornendo nuovi o ulteriori elementi conoscitivi e valutativi in relazione alle sole modifiche apportate agli elaborati” (art. 24, comma 9-bis del Codice dell’Ambiente).
Da ciò –secondo una recente sentenza del TAR Puglia- la necessità che venga riattivato il procedimento di VIA: “A fronte di integrazioni sostanziali dello studio di impatto ambientale, deve ritenersi necessaria la riattivazione del procedimento VIA, se non altro per garantire il pieno rispetto dei meccanismi partecipativi di cui all’art. 24 del codice ambiente.” (TAR PUGLIA, Lecce, Sez. I - 25 maggio 2011, n. 957).



Si chiede pertanto, nel caso fosse accolta l’istanza di riesame presentata dalla Puccioni SpA, la riattivazione del procedimento di VIA al fine di garantire il rispetto dei meccanismi di partecipazione previsti dalla legge.


Vasto, il 4 giugno 2012

Michele Celenza
Associazione civica Porta Nuova - Vasto
 

Solo i cittadini, associazioni ed i portatori di interesse registrati e loggati sul sistema informativo possono inviare osservazioni.

 


DIPARTIMENTO OPERE PUBBLICHE, GOVERNO DEL TERRITORIO E POLITICHE AMBIENTALI - Servizio  Valutazione Ambientale - VIA SALARIA ANTICA EST N. 27 - TERZO PIANO 67100 L'AQUILA

Contatti: e-mail sra@regione.abruzzo.it Posta elettronica certificata   : dpc002@pec.regione.abruzzo.it

 

Portale ottimizzato per una risoluzione pari ad almeno 1280x1024 e per browser Internet Explorer 8, Safari 5, Opera 10 o Firefox 3.13 o superiori

Compatibile con smartphone IPhone ed Android

Portale SRA - Sportello Regionale Ambiente - Informativa privacy

Realizzato da A.R.I.T.