Messaggio
Riattivazione Impianto Idroelettrico “Vecchia Officina” sul fiume Giovenco in Pescina (AQ)
Archivio Procedure V.A.
Inviato da Wind Turbines Engineering   
Mercoledì 27 Agosto 2014 14:24
Riattivazione Impianto Idroelettrico “Vecchia Officina” sul fiume Giovenco in Pescina (AQ)
Riattivazione Impianto idroelettrico per la produzione di energia rinnovabile con opera di presa sul fiume
Giovenco alla quota di 820,09 m s.l.m. ; Sbarramento con paratia - condotta forzata di alimentazione per
una lunghezza di circa 1.161,00 mt. e con diametro di 1000 mm , interrata lungo il vecchio canale esistente
Ristrutturazione edificio- sala macchine seminterrato con un gruppo alternatore – turbina Kaplan
monoregolante ad asse verticale - scarico al fiume alla quota di 802,00 circa m s.l.m.”
Wind Turbines Engineering

Localizzazione del progetto

PESCINA
AQ
Ortona Dei Marsi
Selva di S. Antonio sul fiumr Giovenco
foglio 19 Pescina e foglio 26 Ortona Dei Marsi
156
In pubblicazione

Dati di pubblicazione progetto

2014-08-27 00:00:00
45 gg
n 34 Ordinario del 27.08.2014
pubblicazione WTE BURA Ordinario_34_27_08
Pescina (AQ) e Ortona Dei Marsi (AQ)
26/08/2014

Definizione procedura

No
No
No
No
c) le acque pubbliche e le relative sponde o piedi degli argini per una fascia di 150 metri ciascuna

Responsabile Azienda Proponente

Forte
Franco
0863788930
info@fortecostruzioneimpianti.it
windturbines@legalmail.it

Estensore dello studio

Studio Architetto Vincenzo Di Cerchio
Architetto
Di Cerchio
Vincenzo
Ordine degli Architetti provincia Dell'Aquila
168
0863898040
vincenzodicerchio@libero.it
vincenzo.dicerchio@archiworldpec.it

Acquisizione in atti

02/09/2014
3740 bn via

Referenti del Dipartimento (Dirigente Ing. Longhi)

di ventura

Documentazione varia


Atti di sospensione

19/02/2015
2486
RINVIO
2486_WindTurbinesEngineering

Atti di riattivazione


Atti di chiusura

11/02/2016
g 2624
favorevole all'esclusione procedura VIA con prescr
2624_WindTurbines
28-06-2016
g.2679
MERAMENTE CONFERMATIVO
2679_SERVIZIO GESTIONBEE QUALITA DELLE ACQUE

Allegati al progetto

Elaborati V.A.
progetto preliminare
studio preliminare ambientale
Elaborati V.I.A.
Elaborati V.INC.A.
N.O.BB.AA.
Integrazioni
integrazione
vinca file pdfa
Controdeduzioni
pdfa
Allegati osservazioni cittadini/osservatori
Allegati:
Scarica questo file (Osservazione - Movimento Cinque Stelle -Riattivazione impianto idroelettrico Vec)Osservazione - Movimento Cinque Stelle -Riattivazione impianto idroelettrico Vec[Osservazione - Movimento Cinque Stelle -Riattivazione impianto idroelettrico Vecchia Officina sul fiume Giovenco]1055 Kb
Scarica questo file (Osservazioni - Circolo Pesca Valle del Giovenco -Riattazione impianto idroelettr)Osservazioni - Circolo Pesca Valle del Giovenco -Riattazione impianto idroelettr[Osservazioni - Circolo Pesca Valle del Giovenco -Riattazione impianto idroelettrico VECCHIA OFFICINA sul fiume Givenco]4228 Kb
Scarica questo file (Osservazioni - Comune di Ortona dei Marsia -Riattazione impianto idroelettrico V)Osservazioni - Comune di Ortona dei Marsia -Riattazione impianto idroelettrico V[Osservazioni - Comune di Ortona dei Marsia -Riattazione impianto idroelettrico VECCHIA OFFICINA sul fiume Givenco]3493 Kb
Scarica questo file (Osservazioni - Comune di Pescina -Riattazione impianto idroelettrico VECCHIA OFF)Osservazioni - Comune di Pescina -Riattazione impianto idroelettrico VECCHIA OFF[Osservazioni - Comune di Pescina -Riattazione impianto idroelettrico VECCHIA OFFICINA sul fiume Givenco]136 Kb
Scarica questo file (Osservazioni - Gennari Ilaria -Riattazione impianto idroelettrico VECCHIA OFFICI)Osservazioni - Gennari Ilaria -Riattazione impianto idroelettrico VECCHIA OFFICI[Osservazioni - Gennari Ilaria -Riattazione impianto idroelettrico VECCHIA OFFICINA sul fiume Givenco]490 Kb
Scarica questo file (Osservazioni - Mazzocchetti Mirco -Riattazione impianto idroelettrico VECCHIA OF)Osservazioni - Mazzocchetti Mirco -Riattazione impianto idroelettrico VECCHIA OF[Osservazioni - Mazzocchetti Mirco -Riattazione impianto idroelettrico VECCHIA OFFICINA sul fiume Givenco]165 Kb
Scarica questo file (Osservazioni - WWF  Associazione Marsica - Riattazione impianto idroelettrica Ve)Osservazioni - WWF Associazione Marsica - Riattazione impianto idroelettrica Ve[Osservazioni - WWF Associazione Marsica - Riattazione impianto idroelettrica Vecchia Officina sul fiume Giovenco in Pescina Ditta Wind Turbines Engineering]226 Kb
Scarica questo file (Osservazioni -Associazione Tartufai della Marsica -Riattazione impianto idroelet)Osservazioni -Associazione Tartufai della Marsica -Riattazione impianto idroelet[Osservazioni -Associazione Tartufai della Marsica -Riattazione impianto idroelettrico VECCHIA OFFICINA sul fiume Givenco]609 Kb
Scarica questo file (osservazioni assoc acqua bene comune.pdf)Osservazioni - Associazione Acqua Bene Comune - [Osservazioni - Associazione Acqua Bene Comune - Riattazione impianto idroelettrico VECCHIA OFFICINA sul fiume Giovenco]195 Kb
Ultimo aggiornamento Martedì 05 Luglio 2016 10:34
 

Osservazioni 

 
#3 DELLE COSTE 2014-10-10 02:15
Con la presente ed in conformità alla leggi vigenti, il sottoscritto Delle Coste Giuseppe Walter nato a Pescina il 07/12/1959, a nome della Associazione MoVimento 5 Stelle di Pescina
sottopone alla vostra attenzione le osservazioni circa l’intervento del progetto
di Riattivazione Impianto Idroelettrico “Vecchia Officina” sul fiume Giovenco in Pescina (AQ) presentato dalla Wind Turbines Engineering. sottoposto a V.A:

-Vincoli e Rischiosità:
Tutta l’area relativa al progetto risulta essere soggetta a Vincolo Idrogeologico come evidenziato dalla TAV 6E_2 Carta del Vincolo Idrogeologico-Forestale.
Come documentato nella Relazione geologica, geotecnica e geofisica, le rovine dell'edificio della centrale di produzione da ristrutturare rientrano in una zona del rischio di frana e processi erosivi dove si riconoscono fenomeni franosi pregressi a massima intensità attesa alta e nella carta del rischio da frana in un area di massima attenzione A4. Non risulta essere presente alcuna richiesta di Nulla Osta ai fini del Vincolo Idrogeologico.
Entrambi i comuni di Ortona dei Marsi e Pescina, territori dove sono ubicate le opere del relativo progetto, sono classificati con il più alto grado di sismicità dalla normativa vigente.
L'area oggetto dell'impianto proposto risulta soggetto al vincolo paesaggistico ai sensi dell'art. 142 del decreto legislativo 42 del 2004 in quanto parzialmente boscata e classificata come area B1 "trasformabilità da sottoporre a verifica di compatibilità", come risulta dal Piano Paesistico Regionale edizione 2009.

-Disponibilità idriche:
Negli allegati e nelle relazioni allegate al progetto sono presenti valori diversi e contrastanti su Portata Massima Derivabile e su DMV (Deflusso Minimo Vitale) elaborati su dati di portata del Giovenco risalenti al periodo 1960-1990.
Quando il corso d'acqua è in magra e la portata scende al di sotto del valore minimo turbinabile, la derivazione si arresta e con essa stessa la produzione di energia per cui la centrale sarebbe funzionante per 10 mesi su 12. Tutto il progetto poggia su dati di portata massima, media e derivabili, risalenti a oltre 24 anni fa, così come l’ottimistico periodo di 10 mesi di funzionamento e di producibilità di energia da fonti rinnovabili; dati e valori privi di attendibilità odierna per l’assenza di rilevazioni attuali e puntuali che il proponente avrebbe dovuto attivare, rilevare e corredare al presente progetto.
Nella relazione TAV_A_2 Relazione Illustrativa viene garantito un DMV pari a 156 litri al secondo, mentre la Disciplinare della Concessione del Servizio Genio Civile Regionale Ufficio di Avezzano Codice Univoco AQ/D/1649 prevede che il Concessionario deve garantire un DMV pari a 210 litri al secondo. Ulteriore incongruenza del progetto è che la Concessione di derivazione rilasciata si basa su un progetto redatto nel 2005 da altri tecnici estensori e con caratteristiche progettuali differenti. Sempre nella Disciplinare sopra citata, è previsto inoltre che “il Concessionario dovrà sottostare ad eventuali ulteriori prescrizioni che gli verranno impartite in conseguenza dell’elaborazione del Piano stralcio per il governo delle acque tenendo conto che in relazione al redigendo P.R.G.A. si prevede un incremento del prelievo di acqua pari a 200 l/s, per uso potabile dalle sorgenti della Ferriera, pertanto della portata complessiva concessa si deve considerare che 200 l/s sono concessi in via provvisoria fino all’attuazione dei futuri prelievi potabili e che la Ditta concessionaria non potrà richiedere alcun indennizzo.” Tale provvisorietà della quantità derivabile di acqua non è stata assolutamente valutata e menzionata nello studio di producibilità di energia idroelettrica.

-Ambiente idrico e ittiofauna
Dal punto di vista ambientale, la realizzazione del progetto e il DMV considerato, avrà interazioni ecosistemiche vulnerabili producendo alterazioni significative a carico della naturalità degli alvei, della biodiversità, degli ecosistemi fluviali e dei valori paesaggistici.

-Qualità delle Acque:
La captazione determinerà un peggioramento dello stato della qualità ecologica ed ambientale del Fiume Giovenco, che in quel nodo si attesta su un valore “Sufficiente”, con la probabilità di mancare il raggiungimento degli obiettivi di qualità e di classificazione “Buono” previsti dalla Comunità Europea per il 2015 e conseguente infrazione.


-Rumore
L'utilizzo dei mezzi di lavorazione, delle messa in funzione delle turbine altererà i livello di rumorosità interferendo con l’habitat naturale e la fauna locale.
Nella Rapporto Preliminare Ambientale non è stata presentata documentazione previsionale di impatto acustico, perché è stato dichiarato che il recettore sensibile, cioè l’abitazione più vicina all'area di progetto si trova a circa 1500 metri, dato non rispondente alla realtà per la presenza ad appena 400 metri di abitazioni e a soli 1000 metri l’immediato centro cittadino di Pescina.

-Interferenze progettuali:
Il progetto avrà interferenze con l'ambiente acquifero durante la movimentazione dei terreni e l'esecuzione degli scavi, con danno alla vegetazione ripariale lungo tutto il tratto per la realizzazione dello sbarramento e presa, della canalizzazione del tratto di derivazione, della vasca di accumulo, della condotta forzata, della galleria di scarico, della cosiddetta “ristrutturazione” della centrale (in totale stato di macerie), del canale di restituzione e per la costruzione del cavidotto interrato per l’allacciamento alla linea elettrica AT.
Come descritto nella relazione, i mezzi pesanti menzionati nel cronoprogramma (pala meccanica, bobcat, escavatore, trivella, autobetoniera, autopompa, camion con autogru), per il trasporto alla sponda opposta del fiume dei materiali utilizzati, saranno collegati a questa “con la realizzazione di un piccolo ponticello perdonabile (testuale ndr.) in legno”.
Nella TAV_C_2 Rapporto Preliminare Ambientale è prevista una canalizzazione del canale di adduzione in PHED corrugato del diametro di 1 mt. per 6 mt di lunghezza, canalizzazione non prevista nel progetto originario del 2005 presentato da altri tecnici estensori , sul quale si basa la Disciplinare di Concessione del Genio Civile.
Durante la fase di cantiere, non risultano essere adottati tipi di accorgimenti alfine di evitare il dilavamento del cemento armato, del calcestruzzo e delle malte utilizzati, dilavamento che potrebbe causare l'inquinamento del canale.
La mancanza di prescrizioni per prevenire l’alterazione dei luoghi per la costruzione di piazzole per deposito, per i montaggi meccanici in opera delle gru con conseguente carico e scarico trasporto del materiale di risulta con innegabili ed irreversibili danni a carico dell’ittiofauna presente anche a valle.
Inoltre non sono evidenziati gli interventi sulla viabilità esistente e le opere previste “per poter rendere più agevole il raggiungimento dei cantieri”, situati in aree con dislivelli notevoli dalle strade percorribili.
Inoltre non è menzionato né previsto un coinvolgimento o risarcimento dei proprietari di terreni interessati dalle fasi del progetto.

-Sistema socio economico:
Come descritto nelle relazioni allegate, il progetto non porterà vantaggi occupazionali in quanto è previsto l'impiego di operatività in remoto; la centrale sarà gestita con automatismi e tramite telecontrollo, per cui le strutture non saranno normalmente presidiate da personale e tutte le funzioni avverranno in automatico tramite messaggi testuali sul telefono cellulare.
Quindi nessun vantaggio in termini economici ed occupazionali ricadrebbe sulle popolazioni locali. L’esigua energia prodotta verrebbe venduta sulla rete nazionale, senza alcun utilizzo e beneficio agli abitanti dei comuni interessati.
Infine non è stato presentato alcun prospetto o piano di economicità dell’intervento per la costruzione di questa centrale, che rientra a tutti gli effetti nella fattispecie di una nuova centrale idroelettrica.


Per quanto sopra riportato e per le osservazioni elencate il sottoscritto Delle Coste Giuseppe Walter nato a Pescina il 07/12/1959, a nome della Associazione MoVimento 5 Stelle di Pescina
CHIEDE
al competente Ufficio Verifica di Assoggettabilità Direzione Territorio - Servizio Aree Protette e Beni Ambientali e Valutazioni Ambientali della Regione Abruzzo
DI ADOTTARE PROVVEDIMENTO DI DINIEGO
al progetto di Riattivazione Impianto Idroelettrico “Vecchia Officina” sul fiume Giovenco in Pescina (AQ) presentato dalla Wind Turbines Engineering.

La presente richiesta è corredata da 177 firme di cittadini che hanno condiviso le osservazioni presentate e che saranno inviate in forma cartacea assieme alla presente.
L’Associazione si riserva di presentare altre osservazioni al progetto qualora venisse a conoscenza di ulteriori aspetti intervenuti nel contempo.
Distinti saluti.
Pescina 9 Ottobre 2014

Firmato
Dott. Giuseppe Walter Delle Coste
 
 
#2 Parisse 2014-09-18 16:08
Salve sono Giuseppe Parisse, ho dubbi in merito all'opera in questione per i seguenti motivi:
a- i calcoli sulla portata del fiume Giovenco sono sovrastimati e i periodi di osservazione un po' troppo datati,anni 60/70 o il più recente anni 80/90.... ad oggi i dati delle associazioni ambientaliste danno la portata del fiume alla metà con molti mesi di secca quasi completa.
b) una centrale che dallo studio preliminare produce 800000Kw lordi che necessità HA? 91 KW giornalieri cioè l'utilizzo di circa 40 famiglie....
c) Visto che parte dell'investimento è PUBBLICO, non sarebbe opportuno investire soldi pubblici con investimenti sulle microimprese? Se invece l'investimento va fatto sull'energia aiutiamo le aziende ad installare pannelli sui tetti per abbattere costi e dare fiato e sperenza all'economia della nostra terra.
in attesa delle scelte
Giuseppe parisse
 
 
#1 Tarola 2014-09-15 10:16
Salve sono il Sig.Alessandro Tarola proprietario della “FILANDA”, inserita nella pagina del sito della regione Abruzzo “osservatorio del paesaggio” alla sezione “archivio beni ICCD”.
Volevo attirare la vostra attenzione sul fatto che la realizzazione del progetto “Riattivazione Vecchia Officina” potrebbe pregiudicare la rimessa in funzione della Filanda, riguardo alla quota di scarico (quota di restituzione acque che da progetto è di circa 802 m. slm), in quanto si deve tenere presente che la captazione delle acque della “Filanda” avveniva 50mt a valle dello scarico della vecchia officina con uno sbarramento sul fiume Giovenco dell’ altezza di circa 2 mt.
E’ ovvio che, per chi è a monte, più ci si abbassa di quota nello scarico per guadagnare in caduta e più, per chi si trova a valle, ci si deve abbassare con conseguente perdita di caduta.
Quindi è auspicabile che nella realizzazione del progetto ci si attenga ad una restaurazione e non a uno stravolgimento delle quote esistenti e quindi ad una coesistenza di ambedue le strutture evitando che la riattivazione della vecchia officina escluda la possibilità di riattivare anche la Filanda.



Alessandro Tarola
67057 Pescina AQ

3701106387
 

Solo i cittadini, associazioni ed i portatori di interesse registrati e loggati sul sistema informativo possono inviare osservazioni.

 


DIPARTIMENTO OPERE PUBBLICHE, GOVERNO DEL TERRITORIO E POLITICHE AMBIENTALI - Servizio  Valutazione Ambientale - VIA SALARIA ANTICA EST N. 27 - TERZO PIANO 67100 L'AQUILA

Contatti: e-mail sra@regione.abruzzo.it Posta elettronica certificata   : dpc002@pec.regione.abruzzo.it

 

Portale ottimizzato per una risoluzione pari ad almeno 1280x1024 e per browser Internet Explorer 8, Safari 5, Opera 10 o Firefox 3.13 o superiori

Compatibile con smartphone IPhone ed Android

Portale SRA - Sportello Regionale Ambiente - Informativa privacy

Realizzato da A.R.I.T.