Messaggio
Approfondimento Osservazioni Stampa

 

Qualsiasi persona, fisica o giuridica, in forma singola o associata che subisce o può subire gli effetti delle procedure decisionali o che ha un interesse in tali procedure, ai sensi dell'art. 20 comma 3 e dell'art. 24, comma 4 del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i. può presentare osservazioni sui progetti sottoposti a V.A. (Verifica di Assoggettabilità) ed a V.I.A. (Valutazione di Impatto Ambientale), anche fornendo nuovi o ulteriori elementi conoscitivi e valutativi.

Per le procedure di V.A. (Verifica di Assoggettabilità), le osservazioni devono pervenire entro il termine di 45 giorni dalla data di pubblicazione sull B.U.R.A. o sul quotidiano a tiratura regionale (a seconda del procedimento) dell'avviso effettuato dal proponente con le modalità previste dall' art. 20 comma 2 del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i

Per le procedure di V.I.A. (Valutazione di Impatto Ambientale), le osservazioni devono pervenire entro il termine di 60 giorni dalla data della presentazione dell'istanza alla Regione Abruzzo e della contestuale pubblicazione sui quotidiani dell'avviso al pubblico effettuato dal proponente con le modalità previste dall' art. 24 commi 1, 2, 3 del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i

Gli Uffici competenti della Regione Abruzzo potranno comunque acquisire e valutare eventuali osservazioni pervenute oltre i termini di legge, compatibilmente con le tempistiche per le attività tecnico-istruttorie e per l'espressione del provvedimento di Valutazione di Impatto Ambientale previste dagli artt. 25 e 26 del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i.

Le osservazioni possono essere trasmesse:

  • in forma elettronica, dirretamente on-line, compilando il form presente all'interno del Sistema Informativo. Questa modalità prevede la registrazione dell'utente al servizio attraverso il link "Registrati come cittadino/osservatore", e l'inserimento di un documento di riconoscimento in corso di validità, pena l'invalidazione della registrazione stessa. Una volta registrati, nella parte inferiore di ogni progetto in via di pubblicazione, apparirà una sezione denominata "Aggiungi osservazione" la quale può essere utilizzata per l'invio di un'osservazione (di tipo testuale con limitazione a 65.000 caratteri), successivamente verrà effettuata una verifica formale del contenuto dall'ufficio e pubblicat,a per la consultazione, sul sito. Ai fini del rispetto del comma 4, art. 24 del D.lgs. 152/06 farà fede la data di invio della osservazione.
  • in forma elettronica, attraverso una e-mail di Posta Elettronica Certificata alla PEC del Servizio Valutazioni ambientali: dpc002@pec.regione.abruzzo.it . La trasmissione sarà considerata certificata, ai sensi delle norme vigenti, solo se provenienti da una casella di posta elettronica certificata. Qualora si scelga questa modalità di invio si ricorda che la posta certificata è un canale di comunicazione chiuso ed esclusivo tra pubblica amministrazione e cittadino ed ha la stessa funzione di un A/R, l'intestatario della PEC è responsabile legalmente di ciò che invia. Pertanto se i documenti trasmessi con essa sono a firma di un utente diverso dall'intestatario della PEC va comunque allegato il documento di riconoscimento del firmatario, pena la nullità della osservazione.
  • è possibile presentarsi presso lo sportello fisico della Regione Abruzzo in via Leonardo da Vinci 6 nel caso di osservazioni con allegati voluminosi che non possano essere inviate ne attraverso il sistema informativo ne tramite Posta Elettronica Certificata.

Per ulteriori informazioni in merito alle modalità di trasmissione delle osservazioni è possibile contattare gli Uffici della Regione Abruzzo.